colli berici colli berici

La Val Liona


Zona Escursionistica della Val Liona

Lunga una dozzina di chilometri, la Val Liona è la più grande valle dei Colli Berici e quasi da sola divide il gruppo collinare in due parti: prevalentemente orientata verso sud, la parte meridionale si mostra ampia e piatta, mentre a settentrione si restringe diramandosi in alcune valli torrentizie che alimentano il corso d’acqua “la Liona” o “Scolo Liona”.

Carte e guide dedicate:
- Carta dei Sentieri in Val Liona, Pro Val Liona, Geografica Editrice.
- Sentieri del Colli Berici, 20 percorsi guidati per osservare e conoscere, Geografica Editrice.
- Zovencedo, carta del territorio, Comune di Zovencedo, Geografica Editrice.


51. SENTIERO DI VILLA DEL FERRO

Punto di partenza: Villa del Ferro di S. Germano dei Berici
Lunghezza: km 6 (2 ore circa)

Itinerario storico-naturalistico nei pressi del centro storico di Villa del Ferro, sul quale si affacciano alcune antiche ville e case padronali. Dopo un lungo tratto nel bosco si attraversano alcuni interessanti borghi rurali con oratori, capitelli e fontane.

53. SENTIERO DEI CURÌ E DELLA LUPIA (O DI S.GERMANO)

Punto di partenza: S. Germano dei Berici, piazza
Lunghezza: km 9 (4 ore circa)

Itinerario montano al centro della Val Liona con bei panorami, tra fontane, contrade e casolari isolati con curiose testimonianze agresti come i cosiddetti “Casotti di sassi”.

54. SENTIERO DI CAMPOLONGO

Punto di partenza: Campolongo di S. Germano dei Berici
Lunghezza: km 6.5 (2-3 ore)

Visita al suggestivo borgo di Campolongo dai tratti medievali, dominato dalla possente struttura di Villa Dolfin (1601) e da una delle più grandi e belle colombare del Vicentino (1493). Il percorso costeggia una grande cava di pietrisco, sale sul monte Cistorello e ritorna per un’antica rotovia dai profondi solchi scavati nella roccia.

61. SENTIERO PANORAMICO PEDERIVA-SPIAZZO

Punto di partenza: Spiazzo di Grancona, piazza
Lunghezza: km 7 (3 ore circa)

Percorso panoramico al centro della più grande valle berica, ricca di acque, di verde e dove si trova ancora qualche vecchio mulino ad acqua. All’inizio una variante consente di accorciare l’anello escursionistico.

63. SENTIERO DI ZOVENCEDO

Punto di partenza: Zovencedo, centro
Lunghezza: km 9 (3-4 ore). Una variante accorcia il giro a km 6,5.

Escursione attorno ad uno dei paesi più antichi e curiosi all’interno dei Colli Berici; di particolare interesse la borgata di Calto e la Val Gazzo con i resti di una vecchia miniera di lignite.

64. SENTIERO DI SAN GOTTARDO

Punto di partenza: San Gottardo di Zovencedo, piazza
Lunghezza: km 4,5 (2-3 ore);
una variante allunga il giro a km 9.

Itinerario che permette di osservare (dall’esterno) il più importante luogo d’estrazione della Pietra bianca di Vicenza, varietà “Pietra di San Gottardo”. Presso una di queste priare si apre la Grotta di San Gottardo, una tra le più lunghe cavità naturali dei Berici. La variante raggiunge Acque di Grancona dove si lavora la pietra.

65. SENTIERO DEI FRATI

Punto di partenza: Spiazzo di Grancona, piazza
Lunghezza: km 5 (2-3 ore)

Anello escursionistico che include un tratto di percorso che dei Frati di Lonigo seguivano nel pellegrinaggio verso una Madoneta collocata su una cengia rocciosa del Monte Lupia.

74. SENTIERO DELL’ALTOPIANO DI POZZOLO

Punto di partenza: Pozzolo di Villaga, chiesa
Lunghezza: km 11 (4 ore circa)

Ampio giro attorno all’originale valloide di Pozzolo, già sfruttato per l’estrazione di sabbia silicea alloctona. Si incontrano i curiosi “casotti di sassi” costruiti con pietre a secco.



Scarica qui la cartina "Sentieri dei Colli Berici"