colli berici colli berici

Didattici


Sentiero archeologico-didattico di Arcugnano

Punto di partenza: Torri di Arcugnano, scuola media U. Foscolo
Lunghezza: km 7-8 (4 ore)

L''itinerario, realizzato dalla Scuola Media di Arcugnano con la consulenza del Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza e la collaborazione delle Amministrazioni Locali, consente di conoscere le aree del bacino di Fimon che sono state frequentate dall''uomo della preistoria. Dei pannelli illustrano le campagne di scavi archeologici, i reperti rinvenuti, e le attività umane nel periodo dal Neolitico all''Età del Bronzo (fra 6 e 3 mila anni fa). Questi reperti sono esposti presso il Museo Naturalistico Archeologico di Vicenza Contrà S. Corona.

Carte e guide dedicate: -Sentiero archeologico didattico, Scuola media “U.Foscolo”, depliant.

Sentiero Natura di Brendola

Punto di partenza: Brendola, Piazza Revese
Lunghezza: 4 km circa (2-3 ore)

Breve e facile anello escursionistico, consigliato per scolaresche e famiglie; attraversa zone interessanti dal punto di vista naturalistico e storico-artistico, tra cui la “Rocca dei Vescovi “ che caratterizza il paesaggio.

Carte e guide dedicate: - Sentiero Natura “ Brendola”, Comune di Brendola.

Itinerario didattico "Passeggiando ad Alonte"

Punto di partenza: Alonte, di fianco al Municipio.
Lunghezza: alcuni chilometri, percorribili in un paio d''ore.

L’itinerario, studiato e realizzato dalle scuole elementari locali, collega in un senso logico le strade e i viottoli esistenti, permettendo di conoscere il paesaggio naturale e l''insediamento umano del luogo: resti di una rocca, tombe rupestri, chiesette, cavità naturali con sorgenti che alimentavano mulini ad acqua, sono alcuni dei suggestivi incontri.

Carte e guide dedicate: -Passeggiando ad Alonte, Comune di Alonte e WWF.

Itinerario didattico del Lago di Fimon-Pianezze

Punto di partenza: Lago di Fimon, area di sosta a nord del lago.
Lunghezza: km 4, percorribili in un paio d''ore, incluse alcune soste.

Ideale approccio didattico all''ambiente collinare e alla più importante "zona umida" del Vicentino. L''itinerario si sviluppa nel versante collinare tra il Lago e l''abitato di Pianezze, permettendo ampie vedute sul bacino lacustre e le sue valli. Raggiunta la contrada Boeca, Il sentiero risale i lembi di bosco che si alternano ad ampie radure coltivate; s''incontra un caratteristico capitello della Madonna e dopo un tratto costeggiato da un bel muro a secco, si giunge in borgata Chiesa Vecchia. A destra si scende alla fontana e continuando si giunge alla base della conoide di deiezione dello Scaranto del Corlo con bella veduta sul lago. Proseguendo in direzione nord, dopo alcune case si scende sulla strada perilacustre e quindi per alcune piste in riva al lago si raggiunge il punto di partenza.

Carte e guide dedicate: - Sentiero natura “Lago di Fimon- Pianezze”, WWF-Regione Veneto.

Itinerario didattico Monte Faeo

Punto di partenza: S. Germano dei Serici, via Valli.
Lunghezza: km 2,3 percorribili in un''ora scarsa.

Il percorso didattico è stato realizzato grazie alla collaborazione tra la scuola elementare locale e la cooperativa agricola Le Valli; lo scopo primario è di far meglio conoscere l''ambiente collinare nei suoi aspetti naturalistici e antropici, attraverso la visita di nove punti d''osservazione o "aule verdi". Visita aperta al pubblico.

Carte e guide dedicate: -Sentiero di S. Germano e sentiero didattico Monte Faeo, Comune di S. Germano e CAI Noventa Vicentina.