colli berici colli berici

L'Arte Nascosta


Percorsi storici artistici, naturalistici, enogastronomici, promossi dai consorzi delle "PRO LOCO VICENTINE".
A richiesta accompagnatori qualificati vi condurranno tra ville, borghi e sentieri del territorio vicentino.


Consorzio di Pro loco Medio Astico

Thiene:
CASTELLO PORTO COLLEONI - THIENE - Edificio Gotico del XV° secolo. Il palazzo è composto da un corpo mediano, con pianta a "T". La facciata presenta un primo ordine composto da cinque arcate a tutto sesto sostenute da solidi pilastri a pianta quadrata, sormontato nella parte centrale da una pentafora gotico-fiorita. A ricordare le fattezze di un Castello Medievale sono le due torrette laterali merlate.

Sarcedo:
VILLA CAPRA BASSANI - 1764: Edificio di gusto Neoclassico, disegno dell'architetto Ottavio Bertotti Scamozzi, ispirato al maestro Palladio. Le pregevoli decorazioni pittoriche che arricchiscono l'ampio salone sono opera del pittore Giacomo Ciesa e di Gaetano Costalunga.

Breganze:
CANTINA CA' BIASI - Sulla strada dei vini DOC di Breganze. Assaggi e possibilità d'acquisto.
MUSEO RADIN - Importante esempio di archeologia industriale. Macchinari funzionanti ed attrezzi usati nell'Ottocento.

Consorzio di Pro loco Colli Berici

Nanto:
LA PIETRA E GLI ULIVI DEI BERICI (a piedi) - Il percorso comincia con la visita agli altari custoditi nella nuova parrocchiale (1450 - 1550), edificio importante poichè racchiude opere di ben due chiese pre-esistenti in pietra di nnto. La passeggiata prosegue poi verso l'uliveto sperimentale, realizzato dalla Pro Loco di Nanto e continua verso la fontana comunale. Da qui facilmente raggiungibile l'Azienda Agricola Nani dove è possibile assagiare e acquistare vini locali. Proseguimento per la strada delle priere e visita alla bocca di cava. nel pomeriggio visita ad un laboratorio lapideo e all'esterno della villa del XVI sec. Muraro - Barbaran Grassi. Ritorno al luogo di partenza.

Longare:
COSTOZZA: LE VILLE E NON SOLO - Visita al centro di Costozza, famosa per le sue cae di pietra e ventidotti. Villa Trento-Carli (600): villa dell'architetto Pizzacarro e al grande parco di Villa Da Schio, con ampie terrazze, gradinate e da statue del Marinali. Proseguimento per la strada del Tajapietra (grotte e case rupestri). Il percorso prosegue con la visita alla vecchia chiesa di San Mauro del Muttoni e alla chiesa di Sant'Antonio Abate, del XIII sec. Ritorno per via volto con fermata alla fontana. Pranzo presso il ristorante Villa Aeolia e visita al sistema di condotti di ventilazione e alla sala dell'Accademia Eolica in esso presente.

Consorzio di Pro loco Val Leogra

Malo - San Tormio:
DAI ROMANI ALLA CIVILTA' RURALE - Punto di partenza presso il piazzale antistante il Municipio di malo per dirigersi verso la casa di Luigi Meneghello. si visitano la Chiesetta di S. Bernardino, la chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Benedetto e Gaetano, l'Oratorio di S. nicola in via Porto e la chiesa di S. Francesco in via Mezzana di fronte alla quale si ammirarono la splendida faciata della Villa muzan/Castellani, ora Fancon con il meraviglioso Parco Romantico. Poco distante è allestito il Museo di Arte eSerica e Laterizia. Da qui, attraversoun sentiero suggestivo si raggiunge il Colle S. Libera dove sorge il santuario della comunità malandenese. L'itinerario prosegue verso San Tormio dove si trova Villa Checozzi/Carli/Dalle Rive, Villa Romana, Contrada Poletti. Si Possono inoltre ammirare: Villa Scorzato e il Barco Ghellini con la facciata caratterizzata da nove alti portali ad arco, sostenuti da robusti pilastri.

Consorzio di Pro loco Astico Brenta

Bresanvido:
DA CORTE A CORTE: VIAGGIO NELLE TERRE DELLE RISORGIVE - Villa Mezzalira Al Vicerè: residenza dei monaci benedettini del convento SS. fortunato di vicenza , poi appartenente all'Arciduca Ranieri d'Austria, infine 1910 è dei Mezzalira. Presenta una facciata con ampia loggia su archi bugnati di impronta neoclassica. Vi è annessa la settecentesca cappella di San Benedetto con ricco altare barocco e pala di ignoto pittore del XVIII sec. Risorgva Lirosa: generoso fontanile che si trasforma poii in roggia.

Lupia: Centro storico : la torre Colombara del 500, con l'affresco "dell'Adorazione dei Magi". L'antistante Chiesa di Santo Stefano, in stile gotico lagunare conserva al suo interno un trittico del 400 in pietra e una natività di scuola dei Bassano.

Lupiola: Villa garbinati-Zanotti (solo esternamente): l'edificio principale fu realizzato nel 1672 con l'ampliamento e ristrutturazione di rustici del XVI sec. Villa dal Toso-Cadore: realizzata a fine XVII sec.; costituisce parte di un complesso rurale sviluppatosiattorno ad un'antica corte benedettina.

Consorzio di Pro loco Grappa Valbrenta

Cismon del Grappa:
IL SENTIERO PIOVEGA - Tre ore di cammino circa. il sentiero inizia a pochi metri dalla birreria del Cornale. antica mulatteria: via di comunicazione che univa Enego a Cismon. Interessante percorso dal punto di vista naturalistico. È presente lungo il cammino una galleria (rifugio durante le guerre) e 2 santuari. Si incontrano, inoltre, piccole borgate fino ad arrivare in località Coldarco di Sotto, attraverso il bosco si raggiunge il Fortino Stella a coldarco di mezzo (forte costruitop nel 1913, scavato nella roccia). Si ritorna poi al punto di partenza per il medesimo sentiero. Covolo del Buttistone: a qualche centinaio di metri dalla Birreria Cornale. Castello nella roccia: visitabile se accompagnati da personale e attrezzature adeguate. Fortezza conosciuta già in epoca romana, è costruita su 4 livelli con diverse costruzioni logistiche.

Territorio Agno - Chiampo

Trissino:
VILLA TRISSINO/MARZOTTO - Composta da due Ville, una superiore che sorge sull'area dell'antico Castello, ed una inferiore costruita nel 1841 dall'Architetto A. Trissino con frontone triangolare a quattro torri merlate agli angoli donando l'aspetto di un Castello.
IL PARCO - Suddiviso in zone di giardino all'italiana con siepi, aiuole e terrazze e zone di giardino all'inglese caratterizzate da aree boscose.

Chiampo:
COMPLESSO FRANCESCANO della PIEVE di CHIAMPO con la GROTTA di LOURDES
LA VIA CRUCIS - Costituita da 15 gruppi scultorei in bronzo ad altezza naturale, opera di settte scultori, inserita in un parco botanico con oltre 350 specie di piante.
IL MUSEO - suddiviso in 11 sezioni: Geologia applicata, Gipsoteca, Conchilogia, Palentnologia, Paleontologia, Etnologia, Mineralogia, Zoologia e Arti Figurative.

Info e prenotazioni:
Lunedì - Martedì - Venerdì
dalle 9.00 alle 13.00
Tel. 0444.874367
E-mail: volontarisc@prolocovicentine.it



Alcuni itinerari

Alcuni itinerari

Animatori Turistici