colli berici colli berici

Castegnero


Sede comunale:
Via Ponte, 64
36020 Castegnero (VI)

Sito web: www.comune.castegnero.vi.it

Localitą e frazioni: Castellaro, Ponte di Castegnero e Villaganzerla
Superficie: 11,63 Kmq
Altitudine: 57 m.s.l.m.
Abitanti: 2.439

Origine Toponimo: L''ipotesi che gode di maggior credito è quella che ritiene l''attribuzione del nome Castegnero dovuta al fatto che la zona è ricca di piante di castagno, il nome in questo caso è sicuramente di derivazione latina ed era infatti usanza romana far derivare la denominazione di un luogo da un particolare tipo di flora o fauna tipico di quella zona. Non manca comunque chi si rifà alla terminologia militare germanica sostenendo che l''antico toponimo Castegnendum derivi da Castrum nedum, un germanesimo indicante opere difensive.

Storia: Il territorio ora occupato dal Comune di Castegnero è stato abitato, soprattutto nella parte collinare, sin dalla preistoria. Con la calata in Italia dei Longobardi; per circa due secoli anche Castegnero, in virtù del fatto che si situava in un punto strategico, fu sede di un insediamento longobardo. Con la benefica presenza dei monaci Benedettini, a partire dalla seconda metà dell''VIII° secolo, il territorio subì una lenta ma progressiva trasformazione: si diede avvio ad un’incisiva opera di bonifica agraria e si fondarono ospedali per i poveri e i pellegrini. In alcuni documenti del 1431 e del 1443 si ricorda l''esistenza a Castegnero di un Ospedale dedicato a San Michele. Castegnero si trovava in una delle zone maggiormente soggette alle scorrerie dei padovani e così nel 1312, quando Vicenza passò sotto gli Scaligeri, la località fortificata nei pressi del ponte sul Bisatto fu espugnata e i pochi contadini di guardia furono gettati nel canale, mentre la popolazione si rifugiò nei “covoli”. Tutto il vicentino passò poi sotto la signoria della Serenissima Repubblica e anche Castegnero si aprì un periodo di relativa prosperità e tranquillità, interrotto saltuariamente da guerre e da calamità naturali acuite da una miseria; da evidenziare come, durante questo periodo, le comunità di Castegnero e Villaganzerla costituirono due Comuni indipendenti, retti da propri statuti e da propri amministratori. Per evitare sprechi con decreto imperiale, nel 1816, furono sciolti i Comuni più piccoli e così Villaganzerla venne aggregata amministrativamente al Comune di Castegnero.

Eventi paesani:
Sagra di San Giuseppe dal 12 al 21 e dal 25 al 28 marzo, in localitą Villaganzerla
Sagra dea Siaresa dal 22 maggio al 2 giugno
Solstizio d'estate dal 5 al 13 giugno
Festa del Bisatto in settembre
Segreteria:
Tel: 0444.639013
Fax 0444.730050
E-mail: segreteria@comune.castegnero.vi.it

Stemma Castegnero